PROGETTI SPECIALI

W la libertà

‘W la libertàè il titolo dell’evento a cura di studenti e studentesse dell’Superiore Alberti-Porro di Pinerolo che vede la collaborazione della Diaconia Valdese – Coordinamento Opere Valli, è la conclusione del progetto di sensibilizzazione sul tema della comunicazione, che i ragazzi e le ragazze hanno portato avanti durante l’anno scolastico seguiti e coordinati dalle insegnanti e dalla regista Anna Giampiccoli.

Dopo i temi legati alla diversità come omofobia, storia dei migranti, disabilità e conquiste femminili, trattati nei precedenti percorsi, si affronta quello della comunicazione e di come si sia trasformata con l’avvento della tecnologia nelle sue varie forme. Come comunicavano le generazioni che ci hanno preceduto? I giovani di oggi usano lo stesso linguaggio di quelli di ieri?

Senza esprimere giudizi di valore, si compie un viaggio immaginario tra le parole, l’amore, l’amicizia, la musica. Si cercano i pericoli e le insidie nascosti dietro il fascino e l’estrema fruibilità degli strumenti social e di internet che, non solo minacciano la libertà di espressione, pensiero e azione, ma rischiano di creare isolamento, senso di inadeguatezza e solitudine.

L’altra metà del cielo

‘L’altra metà del cielo’ è il titolo dello spettacolo teatrale, realizzato dagli studenti e
studentesse dell’Istituto Superiore Alberti-Porro di Pinerolo, con le loro docenti, ideatrici ed autrici del testo, e la
regia di Anna Giampiccoli, vede la collaborazione del Servizio Giovani e Territorio della Diaconia Valdese
Coordinamento Opere Valli.

Lo spettacolo, che si pone quale evento conclusivo del progetto di sensibilizzazione sul tema dell’emancipazione
della donna, porta sul palcoscenico una sorta di lungo viaggio tra passato e presente, raccontato da personaggi
contemporanei e molto diversi tra loro, che esprimono la varietà di pensiero della nostra società, tra emozioni
diverse che vanno dal tragico al faceto. Si rivivranno, grazie a circa una cinquantina di ragazzi-attori, le faticose e
importanti conquiste ottenute dalle donne, per smantellare i modelli distorti di un mondo ostile che negava loro
la possibilità di scelta, così come di emergere.

In nome della felicità

In nome della felicità” è il titolo dello spettacolo teatrale a cura degli studenti e studentesse dell’Istituto Superiore Alberti-Porro di Pinerolo, che vede la collaborazione della Diaconia Valdese – Coordinamento Opere Valli.

Lo spettacolo teatrale è la conclusione del progetto di sensibilizzazione contro l’omofobia, volto ad abbattere paure e pregiudizi sul tema dell’omosessualità, che i ragazzi e le ragazze dell’Istituto – circa 40 ragazzi dalla prima alla quarta, indirizzo ‘Perito per il Turismo – hanno portato avanti durante l’anno scolastico 2016/2017 seguiti e coordinati dalle insegnanti e dalla regista Anna Giampiccoli.

Lo spettacolo porta sul palcoscenico due adolescenti che si ritrovano ad essere imputati in un fantomatico processo (con tanto di giuria, giurati e testimoni ), durante il quale avranno modo di raccontare la loro vita, dalla presa di coscienza del loro orientamento sessuale fino al coming out.

“Siamo diversi, siamo uguali?”

Siamo diversi, siamo uguali?” è il titolo dello spettacolo sul tema delle migrazioni messo in scena dai ragazzi della quarta turistico dell’Istituto Alberti-Porro di Pinerolo.

L’evento è la conclusione del progetto di sensibilizzazione sul tema delle’migrazioni’ realizzato in collaborazione con la Diaconia Valdese – Coordinamento Opere Valli.

Il progetto, nato con l’intenzione di abbattere tutti quegli stereotipi che negli ultimi anni si sono creati nei confronti dei richiedenti Asilo e Rifugiati, e che ha coinvolto circa 25 ragazzi durante l’anno scolastico 2016/2017, si è articolato in un primo momento di formazione a scuola a cura di alcuni operatori della Diaconia Valdese e di Radio Beckwith Evengelica, al quale è seguito un periodo di alternanza scuola lavoro che ha visto tutti i ragazzi impegnati nella realizzazione dello spettacolo finale. Ultimo step del progetto, lo spettacolo rivolto ed aperto a tutta la cittadinanza.

“Point of view”

Point of view” è il titolo del prodotto multimediale realizzato a cura degli studenti e delle studentesse della classe 3° C indirizzo economico sociale del Liceo G.F.Porporato con il supporto di alcuni operatori della Diaconia Valdese.

Il percorso si è articolato in un primo momento di formazione in aula per approfondire la conoscenza del fenomeno migratorio attraverso il racconto e l’approfondimento sulla figura del richiedente asilo e rifugiato.

Successivamente, i ragazzi/e si sono cimentati in una specifica attività volto alla creazione di un prodotto video capace di porre in evidenza diversità, somiglianze e punti di vista di giovani provenienti da culture differenti.

INFORMAZIONI

Villa Olanda
Via Fuhrmann, 23 Luserna San Giovanni (To)
Tel. 0121 91318          Fax. 0121 950364

giovanieterritorio@diaconiavaldese.org

CENTRI ESTIVI: mammaescoagiocare@diaconiavaldese.org
SCUOLE: getscuole@diaconiavaldese.org
EUROPA: geteuropa@diaconiavaldese.org
OSTELLO: ostellovillaolanda@diaconiavaldese.org
UFFICIO VOLONTARIATO: volontariato@diaconiavaldese.org

 RIMANI AGGIORNATO! 

SU COSA VUOI RIMANERE AGGIORNATO?
Centri estiviSpazio AdolescentiLaboratoriAttività scuoleVolontariato e servizio civileLavoro